Cani e botti di Capodanno. Come possiamo aiutarli?

I botti di Capodanno provocano gravi problemi ai nostri cani, ma non solo a loro. Stati d’ansia, paura, angoscia e in alcuni casi si arriva addirittura ad una vera e propria disperazione. Siamo ormai nel XXI secolo, nell’era della tecnologia però molti non riescono ancora a rinunciare ai botti di Capodanno. Un’usanza nata per allontanare gli spiriti maligni, i demoni e il male dalla famiglia. Perché il 1 gennaio? Il calendario Giuliano fissava l’inizio dell’anno nuovo proprio in questo giorno, mentre prima era fissato il 1 marzo. I romani dedicarono questo giorno a Giano, dio delle porte e degli incominciamenti. Gennaio viene proprio da Giano, che aveva due facce, l’una rivolta in avanti, cioè verso il futuro e l’altra rivolta all’indietro, verso il passato. In tutto questo chi ci rimette sono proprio i nostri amici a quattro zampe che, nella notte di Capodanno, soffrono terribilmente.

Il cane tenderà a nascondersi, a cercare un luogo sicuro che possa simulare la tana. Ma se non lo trova tenderà a  scappare, e questo succede soprattutto per quelli che vengono tenuti in giardino senza avere a disposizione una cuccia. Da evitare anche il terrazzo perché alcuni cani tenteranno di buttarsi giù. Il cane pauroso può addirittura morire di infarto e ciò non vale solo per coloro che soffrono di cardiopatie ma anche per i cani anziani e per tutti quelli che sono più sensibili ai rumori forti.

Ci sono però alcuni accorgimenti che possiamo adottare per aiutare il nostro amico. Prima di tutto eliminiamo da casa tutti quegli oggetti che potrebbero creargli delle ferite durante la crisi di ansia. Non teniamolo assolutamente legato perché proverebbe in tutti i modi a liberarsi rischiando di farsi seriamente male. Inoltre cerchiamogli un luogo che lui ritiene sicuro, come la sua stanza preferita con i suoi giochi e la sua coperta. Abbassiamo tutte le tapparelle, chiudiamo le finestre e accendiamo la televisione in modo tale da attutire un po’ il rumore dei botti. Una volta che il cane sarà riuscito a trovare un  nascondiglio non allontaniamolo da lì. Cerchiamo di rassicurarlo restando insieme a lui e facciamolo giocare per distrarlo e per sdrammatizzare la situazione.

Se il nostro cane ha paura dei botti di Capodanno in maniera spropositata, consultiamo il veterinario in modo che possa somministragli un tranquillante idoneo al caso.

Barbara Rossotto

Barbara Rossotto

Articolista e curatrice della rubrica "Animali d'Amare" di Karamellenews.it