Care Leavers Day, la giornata italiana dei ragazzi “fuori famiglia”

In Italia circa 30 mila bambini e ragazzi crescono in comunità, affido o casa-famiglia. 3 mila ogni anno terminano il loro percorso e devono cavarsela da soli. Agevolando in questi anni si è impegnata a costruire per questi ragazzi opportunità abitative, lavorative e relazionali favorendone inoltre la partecipazione e la cittadinanza attiva. Con questo spirito è nata l’idea di una giornata dedicata ai Care leavers, tutti coloro che escono da percorsi di protezione e di cura, celebrata per il secondo anno consecutivo il 18 maggio e che ha visto iniziative ed eventi tra il 17 e il 19 maggio in 12 città d’Italia: Milano, Torino, Verona, Trento, Parma, Modena, Ferrara, Bologna, Ravenna, Rimini, Cagliari, Taranto.

Oltre 2 mila le persone incontrate nelle piazze delle città che hanno aderito all’iniziativa, 100 volontari coinvolti, 600 le piante di cactus offerte, che permetteranno di sostenere progetti per l’autonomia di vita di questi ragazzi.

Questa iniziativa – commenta Danila Giaffreda, coordinatrice dell’evento – è stata un’opportunità concreta di lavoro in squadra, coinvolgimento dei volontari e reperimento di nuovi, raccolta contatti e raccolta fondi. Siamo andati incontro alla gente, per farci conoscere. È stata una grande opportunità. Ognuno è stato fondamentale con il proprio entusiasmo, il proprio tempo e le proprie energie. Non sempre è facile vincere l’imbarazzo ma quello che portavamo ha vinto! Abbiamo portato Agevolando nelle strade delle nostre città”.

Questa giornata è stata dedicata a tutti i care leavers che, forti e resilienti come le piante di cactus, affrontano con coraggio il loro futuro. L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio di: Segretariato sociale Rai, Comune di Torino, Comune di Verona e il contributo di Fondazione Cattolica.

Redazione Karamellenews

Redazione di Karamellenews.it