Cuccioli di tigre abbandonati sono stati adottati da una cagnolina

Pechino (Cina). Allo zoo di Pechino, il Wildlife Park, poco tempo fa sono nati dei cuccioli di tigre che le loro mamme naturali si sono rifiutata di nutrire. I cuccioli abbandonati dalle rispettive madri sono una tigre siberiana, una tigre bianca, un cucciolo di iena maculata e un leoncino africano.

Gli addetti dello zoo, dapprima disperati, non si sono però persi d’animo, anzi, hanno preso una decisione alquanto inconsueta e azzardata.

Poco tempo prima, una femmina di Golden Retriever aveva dato alla luce i suoi piccoli ed è così che hanno deciso di avvicinare i tigrotti, insieme ad altri cuccioli selvatici, a questa tenera madre. Subito un po’ diffidenti e un po’ restii, i cinque cuccioli a poco a poco si sono avvicinati alla loro nuova mamma che non ha avuto nessuna difficoltà nell’accettarli e farli giocare con i suoi cagnolini. La prima a prendere il coraggio è stata la tigre bianca che ha cominciato a prendere il latte dalla Golden e, poco alla volta, anche gli altri sono riusciti a nutrirsi.

E’ molto raro vedere interagire animali così diversi, predatori e prede. Ed invece, come una sorta di magia, all’interno della stanza regna l’armonia. Fra i cuccioli è infatti nata subito una forte empatia, ed è per questo che gli addetti dello zoo e i veterinari hanno deciso che, se l’interazione continuerà in modo positivo, anche in età adulta saranno tenuti insieme.

Certo, un zoo è sempre un luogo in cui gli animali non sono liberi. Ma è pur vero che quello di Pechino è una vera e propria oasi, un piccolo paradiso dove gli ospiti possono godere di spazi molto ampi che ricreano gli ambienti naturali specifici per ogni specie. Lo Zoo di Pechino è un parco naturale con folti boschetti, distese di praterie,  laghetti di fior di loto e piccole colline contornate da padiglioni e palazzi.

E anche in questo splendido contesto, l’amore materno ha dimostrato di saper vincere qualsiasi differenza di specie.

Barbara Rossotto

Barbara Rossotto

Articolista e curatrice della rubrica "Animali d'Amare" di Karamellenews.it