Frida Kahlo: la donna che vola senza le ali

Piedi, a cosa mi servite se ho le ali per volare?“, sono le parole di una delle pittrici più famose del ventesimo secolo che, con la sua forza e determinazione, ha combattuto la malattia continuando ad esprimersi con la sua arte. Frida Kahlo é nata nel 1907 vicino a Città del Messico, molto legata alla sua terra manifestò fin da piccola una spiccata personalità caratterizzata da forza, indipendenza e anticonformismo.

Da piccola non godette di buona salute e all’età di diciotto anni fu confinata in ospedale dove subì 32 interventi causati da un incidente in autobus, combatté la solitudine e la malattia con la pittura, confinata in un letto. Sfidò se stessa proponendo i suoi lavori alla critica dell’illustre artista Diego Rivera che ne rimase assai colpito e la prese sotto la sua protezione. Negli anni successivi diventò un’attivista e si iscrisse al Partito Comunista Messicano. Nel 1929 si sposò con Rivera che seguì negli Stati Uniti per la commissione di alcuni lavori. I difficili rapporti con il marito la accompagnarono per tutta la vita: i tradimenti, l’aborto spontaneo causato dal suo fisico inadatto e il divorzio dovuto dal tradimento con la sorella, ma nonostante tutto si risposarono nel 1940 mantenendo un matrimonio travagliato dai rapporti extraconiugali. La sua vita fu tormentata dalla malattia fino alla fine, infatti dovettero amputarle la gamba destra pochi anni prima della sua morte avvenuta nel 1954 per embolia polmonare.

Penso che una delle qualità maggiori di Frida, non solo come artista ma soprattutto come donna, sia la sua determinazione di fronte alle avversità fisiche e psicologiche che ha dovuto affrontare durante tutto il suo percorso: non ha mollato e invito tutte le persone che leggeranno questo a non fermarsi mai, anche se dovranno fronteggiare ostacoli apparentemente insuperabili, non scoraggiatevi e lottate per ricavarne qualcosa di nuovo e migliore; se pensate di non avere più niente, fatevi crescere le ali come Frida.

Federica Bruno

Federica Bruno

Articolista & curatrice della rubrica Lady Karamella di Karamellenews.it