Libera volontà di realizzare i propri sogni

Esiste la libera volontà per noi esseri umani?

Fino alla prossima estate vorrei dimagrire di dieci chili. Ce la farò. E come? Proporsi un progetto come il dimagrire o l‘imparare una lingua o scrivere un libro non è una cosa da poco. Per riuscirci ci si deve mettere molto impegno, molta costanza e moltissima perseveranza. Quindi la volontà è collegata a molti fattori. Non basta volere qualcosa per riceverlo subito. Se si vuole avere qualcosa ci deve impegnare per ottenerlo.

Der Wille” – la volontà per il filosofo Friedrich Nietzsche è il concetto più importante della vita dell‘uomo. Per Arthur Schopenhauer invece, la volontà è meglio non averla, lui tende infatti al concetto del nirvana del buddismo. Tutte le volontà portano infatti al dolore, dice Schopenhauer. E poi ci sono i filosofi che si occupano della domanda se esiste la libera volontà o se tutto è determinato dall‘inizio. Personalmente penso che, in qualche modo, la libera volontà esiste. Non per tutte le faccende della vita, ma per alcune sì. Gli animali hanno solo l‘istinto che li porta a fare quello che fanno e che farebbero per forza. Noi esseri umani possediamo forse meno istinto degli animali, in cambio però possediamo la nostra volontà, che con molto impegno e perseveranza ci porta a fare quello che vogliamo veramente.

D‘altra parte si pone qui la domanda, “l‘uomo sa veramente quello che vuole e se ottenendolo si sente più felice?” Schopenhauer dice di no, Nietzsche di sì. Tante volte non sappiamo quello che vogliamo o se lo sappiamo non lo otteniamo e non ci impegniamo abbastanza perché è troppo faticoso. In fin dei conti la nostra volontà dovrebbe essere mischiata a un nostro grande sogno. Io, per esempio, da quando ero bambina, volevo diventare una scrittrice e alla fine ce l‘ho fatta. Il mio sogno si è potuto realizzare, grazie agli sforzi, alla costanza e alla perserveranza, così come grazie all’esercizio, alla fiducia e all‘entusiasmo.

Sarah Krampl