Marco Boni rappresenterà l’Italia a Junior Eurovision Song Contest

Da “sanremoJunior” a rappresentare l’Italia alla Finale di “Junior Eurovision Song Contest”, un percorso fantastico, fatto di studio, costanza, lezioni di canto e musica e partecipazioni a quasi 30 concorsi canori. Così Marco Boni, 14 anni, ha raggiunto un’altra importante tappa della sua carriera canora: si esibirà, infatti, con un duetto insieme a Melissa – una bambina di 10 anni – all’importante Contest che si terrà a Minsk, in Bielorussia il prossimo 25 novembre.

E’ il terzo concorrente proveniente da “sanremoJunior” ad approdare allo “Junior Eurovision Song Contest”, dopo Destiny Chukunyere nel 2014 e Thea Aquilina nel 2016. Entrambe finaliste a “sanremoJunior” ed entrambe vincitrici assolute dello “Junior Eurovision”: ora sarà la volta di Marco Boni a tentare la scalata.

Ho saputo che all’Antoniano di Bologna si svolgevano i provini per Junior Eurovision 2018 ed ho deciso di partecipare inviando il video di una mia esibizione. – racconta Marco – Poco  dopo mi hanno comunicato di aver superato la selezione e così sono andato a Bologna per un provino dal vivo: li ho conosciuto per la prima volta Melissa ed hanno provato a farci cantare insieme. Alcuni giorni dopo mi hanno detto che io e lei avremo rappresentato l’Italia in quest’importante manifestazione e da lì è iniziato il percorso per preparare il brano, il video e le foto. Per me è veramente una grande gioia poter rappresentare il nostro Paese in duetto con Melissa”.

Marco studia canto e pianoforte alla Scuola dell’Associazione Musicale Musicomania della Professoressa Tiziana Buttàri di Avezzano, in provincia de L’Aquila. E’ lei che lo ha iscritto nel 2015 a sanremoJunior, il famoso concorso internazionale per cantanti solisti dai 6 ai 15 anni, in quanto già dai primi anni 2000 lei portava i suoi alunni al GEF – il Festival Mondiale di Creatività nella Scuola, al quale aveva già preso parte anche Marco con altri alunni della sua Scuola. “Sono stato ammesso alla Finale Nazionale Italia al Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo, dove mi sono classificato tra i primi passando alla Finale Mondiale di sanremoJunior cantando nel mitico Teatro Ariston, accompagnato da una grande orchestra. Li sono arrivato 3° ad ho voluto ripetere questa bellissima esperienza anche l’anno dopo, quando sono arrivato di nuovo alla Finale Mondiale ed ho ricevuto una menzione speciale da parte della Giuria di sanremoJunior. Questo mi ha fatto conoscere sia a livello nazionale che internazionale e mi ha spinto ad insistere per questa strada”.

In seguito Marco ha partecipato a “Ti lascio una canzone 2016” arrivando in finale ed a novembre 2017 ho vinto “Prodigi”, la trasmissione a favore dell’UNICEF andata in onda sempre su Rai Uno.

E’ chiaro che sanremoJunior è stato il mio vero trampolino di lancio e ringrazierò per sempre il Cav. Uff. Paolo Alberti (Fondatore e Presidente di sanremoJunior) per questa opportunità unica che mi ha fatto conoscere in vari Paesi del mondo, dove il concorso è molto conosciuto – conclude Marco – Dall’esperienza a Junior Eurovision mi aspetto di conoscere tanti ragazzi, come è stato per sanremoJunior negli anni scorsi, e di ripetere una bellissima esperienza che rimarrà per sempre nel mio cuore. Spero di portare sempre più in alto il nome della mia Scuola e dell’Italia che andremo a rappresentare e … perché no, magari di vincere!”.

Redazione Karamellenews

Redazione di Karamellenews.it