Opportunità giovani. Alternanza scuola-lavoro, firmata intesa Cnr e Miur

Roma. La Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), Valeria Fedeli, e il presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), Massimo Inguscio, hanno firmato oggi un protocollo d’intesa sull’alternanza scuola-lavoro. La firma dell’accordo si è tenuta presso la sede centrale del Cnr a Roma. Per la Fedeli “questa intesa ha un fondamentale merito: quello di mettere in comunicazione settori differenti della filiera italiana del sapere”.

La ricerca è un bene pubblico e la nostra Costituzione ribadisce nell’articolo 9 che la Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. – afferma il presidente del Cnr Inguscio secondo il quale “gli studenti hanno un’occasione straordinaria per vivere esperienze in classe e nei laboratori, per essere parte attiva nei processi di ricerca scientifica, toccare con mano tutti i passaggi di un progetto di ricerca, dall’ideazione alla sua realizzazione e comunicazione, per conoscere nuovi mestieri e avvicinarsi al mondo del lavoro”.

Nel triennio 2014-2017 i progetti scuola-lavoro con il coinvolgimento dell’Ente hanno interessato su tutto il territorio nazionale quasi 10 mila studenti, le sedi di oltre 100 sedi territoriali di istituti di ricerca CNR e oltre 550 istituzioni scolastiche, 41 città e 18 regioni (tutte quelle dove il Cnr è presente). Il 59% dell’alternanza ha riguardato attività in laboratori e di ricerca, il 31% attività informatica, web e social, il 21% attività di divulgazione.

Redazione

Silva Bos

Giornalista di Informazione Positiva - Direttore Responsabile di Karamellenews.it