Stare connessi per stare accanto. Al numero verde 800 300 869 AVO c’è

Questo è il nostro servizio: ti dono un po’ del mio tempo, ma che immenso dono fai tu a me!

Fino a 2 mesi fa, le nostre giornate erano fitte di impegni, scandite tra lavoro, famiglia, spesa, cose da fare, appuntamenti, volontariato e così piene erano anche le nostre ore libere perché ricche di sport, tanti, e di tanti hobby da coltivare … insomma giornate sempre frenetiche!

Noi che nel nostro servizio facciamo del tempo il dono maggiore, presenti come siamo negli ospedali, nelle case di riposo, negli ambulatori, sempre a contatto con l’altro, oggi ci sentiamo smarriti, abbiamo tanto tempo, siamo costretti a restare a casa per difendere chi incontriamo e per difendere noi stessi specie se… non siamo più tanto giovani. Continuiamo a pensare che una parola di conforto, una carezza e una stretta di mano o il tramite con un familiare oggi più che mai sarebbe stato un gran dono ma no, proprio non si può. E allora? Ci confrontiamo, noi volontari, abbozziamo modalità diverse di servizio per essere comunque “vicini” ma tutto si è presentato talmente all’improvviso che anche concordare qualcosa con le direzioni dove siamo presenti è difficile. E allora ecco che pensiamo a qualcosa di certo non nuovo ma nuovo per l’AVO si: “un numero verde nazionale”.

Un numero verde che ci faccia stare “connessi”, è così che oggi si dice; un numero che faccia sentire vicini gli anziani soli, vuoi a casa o nelle RSA; un numero che faccia sentire meno sole le persone che soffrono la solitudine o sono depresse, anche giovani purtroppo, o chi non sa a chi rivolgersi per avere supporto in questo periodo in cui la parola d’ordine è “Io resto a casa” ma tanti continuano a essere i bisogni quotidiani, per esempio servono i medicinali e dal medico non si può andare. Un numero, inoltre, che può facilitare la messa in contatto con i numeri utili della propria città e, perché no, un numero che può avvicinare al volontariato.

Prende avvio così il servizio, nasce un numero imponente: l’800 300 869, un numero con tante cifre riconoscibile perché simile a quelli dei servizi di emergenza che oggi sono maggiormente chiamati. Sono tanti i volontari che ne fanno parte e tanti quelli che ne vorrebbero fare parte. Tante le telefonate dei primi giorni, un po’ meno quelle dei giorni seguenti ma…. Anche se rispondessi ad una sola chiamata, direi che comunque è un servizio utile perché quell’unica persona che ha avuto l’umiltà di affidare a noi i suoi problemi non è rimasta sola.

Dolce è la richiesta della persona che vive sola lontana da figli e nipoti e chiede “Mi chiamerebbe ogni tanto? Non sento mai nessuno”; dolorosa la confidenza “Ho una famiglia numerosa ed ho perso il lavoro”, “Sono ammalata e ho bisogno di assistenza ma non trovo un’infermiera”. E tu cerchi di stare accanto e di fornire le informazioni che possono alleviare un po’ il problema.

Sorprendente, invece è sentire “Sono un volontario” e con lui parlare un po’ del servizio che stiamo facendo e anche della nostra AVO.

Questo è il nostro servizio: ti dono un po’ del mio tempo, ma che immenso dono fai tu a me!

Il Servizio di numero verde 800 300 869. È un servizio gratuito attivo dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00.

Rispondono volontari AVO