Stop Bullying Adopt Music: “J-AX, devi venire!”

Lecce. “J-AX, devi venire!” Con una foto che parla da se, questo è l’appello degli studenti dell’Istituto Galilei di Lecce al famoso ed eclettico artista che oggi esce con la sua canzone autobiografica contro il bullismo, “Devi Morire”. Un invito mirato al musicista poiché dettato dallo condiviso sentimento di lotta a questa piaga sociale. Una battaglia ‘etica’ che, a loro modo, i ragazzi leccesi stanno portando avanti grazie al progetto SBAM – Stop Bullying Adopt Music” (ferma il bullismo, adotta la musica) di cui loro stessi sono ideatori e realizzatori.

Col suono, i testi e le immagini, la musica come veicolo di messaggi ‘positivi’ è dunque l’arma bianca da adottare per arrivare a combattere, tutti insieme, bullismo e cyberbullismo. Un messaggio universale racchiuso anche nell’azzeccato sottotitolo “Una sberla al bullismo a suo di musica” attraverso il quale individuare e contrastare quei brani che in qualche modo istigano la violenza, incitando al contempo i giovani a comporre pezzi che trasmettano il coraggio di uscire dal silenzio, perché parlarne è il primo passo per dire stop ai soprusi.

“Voglio incoraggiare i ragazzi a non mollare e non lasciarsi andare allo sconforto – ha commentato J-AX – perché la vita, quando ci toglie qualcosa, anche se fa così dannatamente male subito, poi ci restituisce delle esperienze di valore incalcolabile. Per questo motivo ho scritto “Devi Morire”, una canzone in cui racconto tutto quello che ho passato e che spero vi darà la stessa forza che la musica ha sempre dato a me”.

Silva Bos

Silva Bos

Giornalista di Informazione Positiva - Direttore Responsabile di Karamellenews.it