Torino: per la prima volta una convenzione comunale per assumere disabili

Torino. Verrà sottoscritta giovedì 31 maggio, in Sala Carpanini, la Convenzione per l’assunzione di persone con disabilità presso il Comune a Torino, definita in questi giorni dall’Assessore al bilancio e personale Sergio Rolando di concerto con una rappresentanza di Associazioni che si occupano della tutela dei diritti delle persone con disabilità, tra cui Anffas e FISH.

Saranno ben 75 le persone iscritte alle liste di collocamento mirato secondo la Legge 68/99 che verranno inserite in un percorso di formazione, finalizzato all’assunzione da parte del Comune di Torino, per posizioni con categoria B, C e D. La grande novità – oltre che nei numeri e nel percorso di concertazione con le Associazioni – sta proprio nella ricerca di personale amministrativo e dirigenziale. “Non solo posizioni marginali – dichiara Pericle Farris, rappresentante di APRI Onlus e vicepresidente FISH – ma per la prima volta un’amministrazione comunale prende coscienza che i disabili hanno potenzialità da valorizzare. È una presa di coscienza importante, una scelta politicamente forte e socialmente necessaria”.

È una delle prime volte – ribadisce Giancarlo D’Errico, presidente di Anffas Piemonte Onlus e presidente FISH Piemonte – che un ente pubblico coinvolge le Associazioni che si occupano di persone con disabilità nello sviluppo di un protocollo così importante, nel rispetto della Convenzione ONU del 2006 che riconosce a tali Associazioni un ruolo politico e di rappresentanza. Per questo ringraziamo il Comune di Torino, nella consapevolezza che questo è un punto di partenza e non certo di arrivo. Questo deve essere solo l’inizio – conclude Giancarlo D’Erricoperché sono tantissimi gli enti pubblici che sono ancora scoperti rispetto ai dettami della Legge 68/99. Aprissimo altri tavoli di concertazione e stipulassimo altre convenzioni come questa, potremmo creare tantissimi posti di lavoro produttivi per le persone con disabilità”.

Redazione Karamellenews

Redazione di Karamellenews.it