Veterinario gratis per chi adotta un cane o un gatto

L’Umbria ha dimostrato di essere una delle regioni con il più alto senso di civiltà della nostra nazione. Infatti la proposta sollevata dai consiglieri Marco Squarta e Carla Casciari è diventata legge. E l’Umbria sarà la prima regione italiana ad offrire gratuitamente il servizio sanitario veterinario a chi adotterà un cane o un gatto ospite nei centri della regione.

E’ un provvedimento che vuole aiutare le persone meno abbienti o disabili che desiderano avere la compagnia di un amico a quattro zampe. Il testo prevede: “l’erogazione delle prestazioni veterinarie gratuite, compresa la microchippatura e la sterilizzazione degli animali, per i loro nuovi padroni in situazione di svantaggio economico oppure disabili”. Rientrano nel piano di legge anche i cani  e i gatti che sono impegnati negli “interventi assistiti con animali “ossia quelli utilizzati per la pet therapy.

Grazie alle risorse messe a disposizione da Palazzo Donini, sede della Presidenza della giunta regionale, per incrementare l’adozione di cani e gatti, saranno corrisposte, infatti, agevolazioni per le spese veterinarie o alimentari che i nuovi padroni dovranno sostenere. Per adesso l’aiuto per le cure mediche è previsto per i primi tre anni ma è possibile richiedere una proroga del provvedimento. Le risorse per finanziare questa legge saranno prese direttamente dalla riduzione dei costi in materia di Servizi istituzionali, generali e  di gestione.

Obiettivo di questa legge è anche quello di riuscire a svuotare le numerose strutture che ospitano  cani e gatti randagi e che gravano in modo significativo sulle casse della regione.

Un aiuto per tutte quelle persone anziane che desiderano avere una compagnia ma che sono sempre state frenate dagli ingenti costi delle cure mediche. Un compagno a quattro zampe può avere effetti benefici sia sul piano psicologico, riducendo il rischio di depressione per gli anziani soli, sia sul piano della salute fisica, in quanto stimolati ad uscire e a fare movimento per portare a spasso il loro nuovo amico.

Un’iniziativa, questa, che speriamo sia di stimolo per tutte le regioni italiane.

Barbara Rossotto

Barbara Rossotto

Articolista e curatrice della rubrica "Animali d'Amare" di Karamellenews.it