Video. In Uruguay, Vanni Oddera fa mototerapia per i bimbi disabili

Pontivrea (SV). E’ appena rientrato dall’Uruguay, Vanni Oddera, il freestyler motocross che, della sua passione per la moto, ha fatto un’esperienza di donazione per gli altri. A Punta dell’Este per una gara, Oddera e il suo team hanno contattato tutte le associazioni del posto e dedicato la giornata prima della gara ai ragazzi disabili facendo mototerapia. Una giornata evento con acrobazie di motocross insieme a momenti di incontro con i ragazzi e le famiglie. Vanni e compagni li hanno fatti salire sulla moto e, per chi è stato possibile, hanno fatto fare un giro.

Il campione non è solo in questo suo percorso, ma tutto il team di 22 piloti, le fidanzate, le mogli, gli amici lo aiutano: “Tanti credono in questo progetto, – spiega Vanni – perché hanno capito quanto è bello fare del bene. Si è creata una catena umana in aiuto agli altri, da solo non potrei fare niente”. 

Prima delle gare e degli eventi, Vanni e tutto il team regalano momenti di pura felicità ai bambini e alle loro famiglie; tra poco, a fine marzo, si svolgerà un grande evento internazionale a Mosca ed è già organizzata la giornata ”per gli altri”. 

In esclusiva per Karamellenews, Oddera sottolinea e vuol far sapere quanto è importante dedicare il proprio tempo, la propria passione agli altri, a chi ne ha bisogno. Non è necessario fare i salti mortali per fare del bene, – continua il pilota – io la moto la dedico agli altri ma chiunque che ha una passione, grande o piccola, può fare la stessa cosa, tutti nei loro ambiti posso dare felicità”. E che l’amore per gli altri renda felici, il campione lo ha pure scritto in un suo libro: Non solo! Questo libro da speranza. Vorrei sottolineare che ho un sacco di difetti: da giovane mi fecero molto soffrire, ma ora ne ho fatto la mia forza ed è per questo che oggi, sopratutto ai ragazzi, dico che i difetti ti rendono unico e diverso e, se ne facciamo punto di forza, possiamo fare tanto per gli altri.

Oltre che negli eventi, lui e e suoi compagni il bene lo portano anche nelle corsie e nelle stanze dei reparti pediatrici di molti ospedali e, con moto elettriche, fanno divertire, strappano sorrisi, regalano momenti spensierati a chi si trova in situazioni dolorose e faticose. “Alla fine questo bene torna indietro – sorride sicuro Vanni – e oltre ad appagarti nel tempo, il bene ti rende fortunato”. Ora Vanni e la sua compagna Jessica aspettano un bimbo, il bene più grande.

Alessandra Camia

 

 

 

Video Mototerapia Uruguay Punta del Este

Pubblicato da Vanni Oddera su giovedì 15 febbraio 2018

Alessandra Camia

Articolista & Responsabile amministrativo di Karamellenews.it